5 appunti (del lunedì) su come va il web #64

5 appunti (del lunedì) su come va il web #64
20 febbraio 2017 Antonia Cosentino
    1. Instagram
      L’arrivo degli album su Instagram potrebbe essere questione di poco.
      La funzione album era una di quelle lacune più evidenti su Instagram fin dall’inizio al pari della multi utenza. Finalmente sarà possibile costruire delle vere e proprie gallerie per creare delle narrazioni complete con un massimo di 10 immagini per album.
      Leggi tutto il nostro post.
    2. 5 domande che i professionisti del marketing dovrebbero porsi nel 2017
      Che ci si confronti con dei clienti grandissimi, grandi, medi, piccoli o piccolissimi ci sono 5 domande proposte da Think With Google utili da porsi in questo inizio inoltrato di 2017, adattandole certamente alla realtà specifica.
      Leggi tutto il nostro post.
    3. Global Digital report 2017
      We Are Social and Hootsuite hanno pubblicato il report annuale sull’utilizzo di internet, social media e mobile in tutto il mondo. Ciò che emerge subito è la crescita del 10% delle persone connesse, che hanno ormai raggiunto i 3,75 miliardi, circa la metà della popolazione mondiale.
      Leggi gli altri dati.
    4. Facebooknuove funzionalità per i video
      L’audio partirà automaticamente nei video in News Feed; i video verticali hanno una visualizzazione migliorata su mobile; si potranno continuare a guardare i video anche mentre si utilizza l’applicazione, sarà una visione picture-in-picture che si potrà spostare in un angolo dello schermo e per Android anche fuori dall’applicazione; infine l’annuncio di un’applicazione per i video per la tv.
    5. Facebook, lavoro
      Si potrà cercare lavoro e candidarsi: il social network cerca di scalzare anche LinkedIn. Un bottone per inserire il modulo di candidatura e una scheda per consultare tutte le posizioni aperte. Se è vero che le risorse umane e i cacciatori di teste da tempo danno un’occhiata – quando non studiano, proprio – i profili social di chi si offre per occupare posizioni lavorative, con questa mossa Facebook si candida a presidiare quest’altra fetta di mercato in maniera ufficiale.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*