Come cambierà Instagram nel (prossimo) futuro?

Come cambierà Instagram nel (prossimo) futuro?
2 Novembre 2016 Rocco Rossitto

La notizia di questi giorni è questa: su Instagram sarà possibile fare acquisti. O meglio per aziende e brand sarà possibile pubblicare contenuti (le chiamano shoppable photos) con informazioni dettagliate sui prodotti e grazie al tasto “shop now” si verrà indirizzati nella pagina d’acquisto sul sito della azienda per completare l’acquisto.

Ecco come funzionerà:

https://vimeo.com/189697603

Nella news data proprio da Instagram si legge che la fase di test coinvolgerà un gruppo limitato di persone su dispositivi iOS negli USA, ma via via la funzionalità verrà estesa a tutti. L’intenzione di Instagram è di fornire un’esperienza di shopping senza soluzione di continuità per questo si sperimenteranno anche funzioni come il salvataggio per completare l’azione di acquisto in un secondo momento e diverse forme di presentazione dei prodotti.

Di fatto Instagram senza tanti giri di parole sposta l’asticella un passettino più in là rispetto a ciò che era e ciò che invece sarà. Negli anni siamo stati abituati a dei cambi, ma da quando è stata acquisita da Facebook, Instagram è cambiata molto più velocemente.

Dunque, come sarà Instagram nel prossimo futuro?

Ecco una serie di ipotesi su “cose” che si potranno fare, alcune imminenti come questa degli acquisti, altre annunciate come le dirette live, altre probabilmente campate in aria? Vedremo.

  1. Vendere e comprare “cose”
    Adesso l’acquisto avviene fuori dalla piattaforma, ma in futuro? Tra le “cose” ovviamente ci saranno le foto stesse.
  2. Fare dirette live
    Esattamente come su Facebook.
  3. Creare degli album
    È una delle funzioni che mancano fin dagli inizi, richiesta sempre a gran voce. Arriverà.
  4. Creare delle liste di amici/aziende da seguire
    Le liste potranno anche essere miste e ciò permetterà di seguire/interagire con persone, pagine, o un mix.
  5. Ottimizzare il proprio feed
    Una volta avute le liste si potrà scegliere di dare priorità o meno.
  6. Le maschere su Stories
    Come quelle di Snapchat: arriveranno, arriveranno.
  7. Navigazioni per formati
    Prima erano le foto, poi foto e video, poi boomerang, poi le storie, poi etc. etc. Ad un certo punto, dalla sezione esplora (o altra tab che arriverà) si potrà decidere di navigare e filtrare i contenuti in base al formato.
  8. Caricare foto da desktop
    Mobile first certo, ma anche su questo cederà sotto la pressione delle necessità di un uso “aziendale” del social. Probabilmente la funzione sarà riservata alle pagine e non ai profili.
  9. Programmare l’upload del contenuto.
    Instagram non è più “insta” da un bel po’ soprattutto nell’uso delle aziende e tra le persone che lo utilizzano come piattaforma per la pubblicazione di foto (com’era Flickr, per capirci). Certo ci sono svariati milioni di persone che continuano a raccontare la vita di tutti i giorni e potranno continuare a farlo. Ma chi vorrà potrà programmare: probabilmente come per il punto precedente sarà dato spazio a questa funzione solo per i profili aziendali.
  10. Una chat aumentata
    Anche qui sul modello Snapchat la chat sarà “aumentata” con il supporto di tutti i formati che la piattaforma ingloberà, più magari l’audio.

In definitiva Instagram farà sue tutta una serie di funzioni già presenti su altri social, aggiungendo qualcosa di nuovo, diventando sempre più il social che partito dalla condivisione di foto sarà un enorme bazar (quelli bravi dicono marketplace) basato sulla comunicazione visiva (qualunque cosa essa rappresenti nei prossimi anni).


banner-classroom-fb-genova-18112016


Founder e Docente di Dieci Cose - Il web in pratica. Freelance: giornalista, blogger e consulente in ambito digital, con focus sui social media. Nel frattempo un sacco di altre cose. Twitta da @roccorossitto

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*