5 appunti (del lunedì) su come va il web #68

5 appunti (del lunedì) su come va il web #68
18 aprile 2017 Antonia Cosentino
  1. Instagram – Arriva il nuovo Direct 
    Sarà possibile rendere ancora più veloce e semplice la condivisione diretta di foto e video. I contenuti inviati con la nuova versione di Direct potranno essere visualizzati una solo volta e amici e follower avranno la possibilità di commentare. Una volta scomparsi rimarrà una nota a segnalare che qualcosa è stato condiviso.
  2. Messenger – Ecco i pagamenti di gruppo 
    Ecco i pagamenti di gruppo su Messenger: inviare e ricevere denaro su un gruppo sarà velocissimo. Che sia per una cena o per un viaggio, chi ha anticipato i soldi potrà inviare su Messenger una richiesta di pagamento selezionando tra i contatti i nomi a cui inviare la richiesta. I soldi si potranno inviare su Messenger stesso e si potrà tenere il conto di chi ha pagato e chi no.
  3. Facebook – Cambiano i nomi delle metriche per Ads
    Cambiano i nomi delle metriche per i report pubblicitari su Facebook Ads. I nuovi nomi sono pensati per descrivere in modo più chiaro le metriche e i dati che misura Facebook. Quasi in tutti i casi gli aggiornamenti riguarderanno solo i nomi: tutti i relativi calcoli rimarranno uguali. I numeri o i dati non subiranno variazioni.
  4. Instagram – Novità per i post salvati: si possono creare le collezioni 
    Sarà possibile organizzare i post salvati in collezioni. Una collezione potrà essere creata a partire dal salvataggio di un nuovo post o da una raccolta di post esistentigià salvati. In entrambi i casi la collezione rimarrà privata e visibile solo dalla persona che la crea, esattamente come già per i post salvati.
  5. YouTube –  Arrivano le dirette streaming 
    Al via le dirette video ai profili con almeno 1.ooo iscritti. Per avviare uno streaming sarà sufficiente cliccare sul pulsante rosso “Go Live”, scattare una immagine di anteprima e lasciar partire da diretta. Al momento, non vi sono informazioni su futuri aggiornamenti che potrebbero rendere le dirette video di YouTube fruibili per tutti.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*