Twitter: cambia il conteggio dei 140 caratteri

Twitter: cambia il conteggio dei 140 caratteri
25 maggio 2016 Antonia Cosentino

I 140 caratteri di Twitter saranno in realtà molti di più. No, non siamo ubriachi, ad annunciarlo è proprio Twitter con un post in cui si ripercorre velocemente la storia del tweet: prima semplice messaggio di testo di 140 caratteri, poi arricchito da foto, hashtag, Vine e molto altro, solo qualche mese fa cambiato ancora con l’aggiunta di sondaggi, GIF e condivisione di dirette tramite Periscope.

b140_Italian

La novità è però che nei prossimi mesi nel conteggio dei famosi 140 caratteri disponibili non verranno più inclusi gli @username nelle risposte e gli allegati al testo (GIF, video, sondaggi, foto).
In pratica, specifica il post:

Risposte: nella risposta a un Tweet, @username non entrerà più nel conteggio dei 140 caratteri. Questo renderà le conversazioni su Twitter più semplici e immediate, senza più la necessità di dover eliminare parole per poter includere tutti coloro a cui ti vuoi rivolgere.

Allegati: le foto, le GIF, i video, i sondaggi o le citazioni di Tweet non verranno più conteggiati come caratteri nel tuo Tweet. Più spazio quindi alle parole!

Retweet e Citazione dei propri Tweet: abiliteremo il bottone Retweet anche sui tuoi Tweet. In questo modo potrai facilmente Ritwittare o citare i tuoi stessi Tweet.

Addio .@: questi cambiamenti contribuiranno a semplificare le regole legate ai Tweet che iniziano con un @username.
I nuovi Tweet che iniziano con un @username raggiungeranno tutti i tuoi follower, senza quindi dover aggiungere la nota formula .@, usata per amplificare la reach dei Tweet. Se invece vorrai rendere visibile una risposta a tutti i tuoi follower, potrai Retwittarla, per segnalare a tutti quanto sia rilevante per te.

Le novità non sono ancora operative, ma lo saranno nei prossimi mesi. Ma soprattutto non saranno gli unici: “stiamo esplorando nuove modalità per semplificare gli usi esistenti di Twitter e consentirne di nuovi, tutto senza compromettere la brevità e la velocità che fanno di Twitter il luogo ideale per commentare live gli eventi, entrare in contatto con le altre persone e dialogare”.

Insomma Twitter sarà sempre meno Twitter e diventerà qualcosa di diverso. Sarà un bene o un male?

 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*